staff

Lo staff - sito ufficiale team Nera

 

Lo staff tecnico

Lo staff durante i lavori per la realizzazione della Nera '95

Quando uno spettacolo ha successo (in tivù o al cinema) il merito non è solo degli attori. Così anche nelle tante vittorie della Nera, una grande importanza l’hanno avuta gli uomini che di solito nessuno vede correre sul pavè del centro o lungo il viale Terme, quelli insomma che restano “dietro alle quinte”.
Dal ‘76 ad oggi lo staff tecnico rosanero si è decuplicato, ma più del gruppo in doppia cifra, c’è da sottolineare le caratteristiche che ogni nuovo singolo componente ha apportato alla ‘squadra officina’ anno dopo anno, sino a raggiungere l’attuale (alto) grado di competenza. Certo, la competenza, ma anche la 'compattezza' e uno dei segreti di Albertazzi e soci, in quanto spesso la tecnica non basta se in officina non si respira l’aria serena e (a volte) ridanciana che consente di ‘tirare’ sino a notte fonda, lavorando attorno alla macchinina. L’impegno per lo staff tecnico è gravoso, ma la grande passione lo fa diventare piacevole, in particolare quando si riesce a coniugare il lato agonistico con quello prettamente estetico (vedi la spledida Nera del ‘95).
Andiamo a conoscerli, con l’aiuto di uno di loro (l’amico Mauro Landi) i componenti dello staff tecnico rosanero in rigoroso ordine alfabetico, escluso il ‘capo’ Paride Albertazzi, del quale potete leggere in altra parte del libro.
Dietro alle quinte allora, ben sapendo che però sul loro ‘palcoscenico’ (officina) ben pochi eletti possono salire.


 

Immagini al computer della Nera '95 con relative ruote, effettuate dai nostri tecnici

CESARE ALBERTAZZI. Uomo di poche parole e molti fatti. Sin dalla nascita della Nera ha regalato tanta disponibilità ed altrettanta pazienza alla causa rosanero, ma non poteva essere diversamente, vista la stretta parentela con il ‘capo’ (è il papà di Paride).

PARIDE ALBERTAZZI. Fondatore del team, nonchè mente ed anima del gruppo. E' il punto di riferimento della squadra, coordina in prima persona i lavori del team. Progettista, costruttore ed un pò psicologo...dispensa buoni consigli a chiunque passi dalle parti della sua officina a chiedere aiuto.

ISAURO AVONI. Ex campione di tiro alla fune, responsabile sicurezza del club Carrera nonchè forza umana indispensabile all'interno del team per ogni tipo di lavoro in cui occorrano due braccia possenti.

FAUSTO BRUSA. Nel team dal 1988, ha sempre curato l’approvvigionamento dei (a volte ricercatissimi) materiali. L’azienda di famiglia è tra gli sponsor ‘tecnici’ della Nera.

ETTORE CARATI. E’ una delle nuove forze (dal ‘93), ma già carico di responsabilità. E’ lui infatti il ‘supervisore’ dell’assemblaggio di tutte le parti della carrera; esegue i lavori con grande cura ed in officina lo chiamano ‘l’orologiaio’. Una presenza utile e costante al fianco del ‘capo’ Paride.

ANDREA CIONI. Nonostante nella vita svolga la professione di falegname, in officina si sà districare molto bene nei lavori meccanici. Toccano a lui spesso quelli più ‘rognosi’, ma che alla fine ricoprono un’importanza basilare per la realizzazione del progetto. Il suo ingresso nello staff risale al ‘90.

ADRIANO DAL FIUME. Niente spaventa il ‘teutonico’ gommista: spazia infatti senza problemi dal carbonio alla.. .carta vetrata! Dal ‘90 (anno del suo arrivo nel team) il polivalente Adriano con la sua azienda è tra gli sponsor tecnici della Nera.

LUCIANO DARDANI. Da sempre è il carrozzaio e verniciatore della Nera. Quando l’officina termina il lavoro, lui entra in scena e con i suoi invidiabili ‘tocchi’ valorizza ulteriormente l’estetica della scocca.

MAURO LANDI. E’ il necessario ‘collante’ tra officina e squadra. Pianifica (se è necessario) i problemi tecnico-umani del team, ma collabora e contribuisce anche alla ricerca di nuove tecnologie da applicare alla carrera. ‘Maurino’ è nello staff della Nera dal 1990.

CLAUDIO MELONARI. Ex spingitore degli anni settanta, in officina si fa trovare sempre pronto ad eventuali emergenze. Ha il grandissimo merito di aver.. .generato Mikis, colonna della Nera del duemila.

CLAUDIO MINGOTTI. L’ellenico ‘Fasulas’ fa ormai parte dell’.. .attrezzeria dell’officina, vista la lunghissima (19 anni) militanza nel team rosanero. Sua è l’esclusiva del montaggio dei pneumatici sui cerchioni delle ruote, operazione che ormai esegue con automatismi da robot.

MAURIZIO STRAZZARI. Non è un caso di omonimia: è proprio lo spingitore della Nera! Il poderoso ‘Tumburus’ infatti funge anche da tornitore e fresatore per la realizzazione dei particolari. La sua presenza in officina è costante e ciò è davvero ammirevole se si pensa che nella vita lavora come dipendente nella.., stessa officina di Paride Albertazzi.

ROBERTO TROCCHI. File (si pronuncia ‘fail’), formule, calcoli, sono il suo pane quotidiano. Ha il grande merito di aver introdotto e poi applicato l’informatica all’interno della Nera e, lo possiamo dire, con risultati notevoli. Futuro ingegnere (gli mancano solo alcuni esami), ma per il team rosanero lo è già da quando è arrivato, nel 1988. E’ senza dubbio il ‘braccio destro’ di Paride, una coppia che ha il grande merito di aver fatto risorgere la mitica Nera. (pagina personale di Roberto Trocchi)

 

Informazioni aggiuntive